L’analisi delle giornate

Si è appena concluso un bellissimo weekend di gare in quel di Modena, dove i disconnessi sono scesi in campo sia sabato per la gara del campionato nazionale di Rally-O, sia la domenica alla prima gara di discdog nel formato 4S, che ha visto la partecipazione di ben 127 binomi. Ecco in seguito l’analisi delle due giornate.

Intenso week end disconnesso!
Lo scorso fine settimana i disconnessi sono stati impegnati in una intensa due giorni sui campi gara, partiamo dal sabato con una mattinata di Rally – o che ha visto in campo: Andy, Aron, Chobin, Lucky, Merlino, Morgana, Sam e Spino.
Ad aprire le danze la L1A, con 12 binomi in partenza e per noi un Aron un poco distratto e Daniela che, complice l’emozione, legge con un poco di ritardo la fatica del suo compagno riuscendo a tirare fuori il meglio di Aron solo nella seconda parte del giro. Si conferma la maledizione del bonus… ma ce la faremo. In L2A/L1B abbiamo ancora in campo Daniela ma questa volta con Andy, che dire, perfette in L1B, non sbagliano nulla e si regalano un percorso netto che vale il primo posto. Alla prima uscita in L2 Andy non tradisce, buonissima gara con qualche imprecisione (leggere sinistra ma girare a destra!!!) un eccellente e tanta soddisfazione.
Tito e Lucky in campo sembrano quasi seri… due bellissimi percorsi, due eccellenti, lo spirito giusto nell’aiutare Lucky quando è andato in difficoltà per lo sparo, ed infine il passaggio in L3B… per una volta un BRAVO a Tito, ma… Manenti non montarti la testa e soprattutto non ci sono più scuse ti devi allenare!!!
La L3B/L2B bis era una competizione giocata in casa, in campo avevamo Corinne con Morgana, Diego con Sam e Chiara con Chobin, Merlino e Spino. Tutti i binomi hanno conquistato l’eccellente in entrambi i percorsi, qualche distrazione per Morgana ma una pronta Corinne ha gestito la piccola iena con la giusta determinazione e coerenza nei rinforzi, Sam continua nel suo periodo di ottima forma e regala due bellissimi percorsi e la vittoria della combinata a Diego… che deve sempre inserire qualche cosa di creativo nei giri! Il Signor Spino dopo una bellissima L2Bbis patisce il caldo e cede il passo ai fratelli nella L3B, Merlino decisamente più calmo rispetto alla precedente uscita riesce a regalarmi due buoni giri e soprattutto dei resta insperati! Il puppy di casa inizia a maturare e i risultati si vedono! Infine il biondo, il mio biondo (non sono oggettiva… lo so) complice il caldo Chobin è un poco più lento ma, come sempre non tradisce e a parte un bonus “creativo” Chobino mi regala due bei giri e si conferma la mia certezza. Grazie al giudice della giornata Marco Trovò per averci accolto in campo con un sorriso, per averci messo a nostro agio durante il percorso e giudicato con coerenza e serietà. Grazie a Fabio per essersi lasciato coinvolgere nella due giorni di gare! Grazie a tutti i partecipanti, ma soprattutto ai tanti debuttanti, in campo e fuori avete portato il sorriso. Infine grazie ai disconnessi (anche quelli che per svariate ragioni non hanno potuto partecipare), ogni situazione è una festa, siete speciali!

La seconda gara del campionato di discdog italiano è stata anche la prima organizzata con il nuovo formato discdog4S. Per i partecipanti è stato un vero banco di prova con ben 127 binomi iscritti, un numero altissimo degno di manifestazioni internazionali di grande livello, così come di grande livello sono state le routine dei disconnessi. Vediamo assieme nel dettaglio come sono andati singolarmente.

Fabio & Aron
Dopo l’ottimo esordio alla Skyhoundz di Busto (vedi l’articolo) è arrivata la conferma anche a Modena. I due round di distance (5+7) hanno regalato a Fabio e Aron  un 7° posto, un grande risultato se si pensa che fino a qualche mese fa si stava ancora insegnando ad Aron a riportare e consegnare il disco. Stanno migliorando settimana dopo settimana. Davanti hanno ancora un grande lavoro da fare, specialmente per quanto riguarda il freestyle, ma risultati come questi sono un grande stimolo per cercare di migliorarsi sempre. Voto: 8.5

Giulia & Didi
Alla sua prima gara stagionale, Giulia è ripartita alla grande con un 4° posto nel freestyle, a prova che la sua routine è stata molto apprezzata dai giudici (8-8.5-8.5-9). Giulia e Didi hanno dei bei passaggi e tanta voglia di fare bene. Questa determinazione va ora catalizzata sulla qualità dei lanci, perché è qui dove bisogna migliorare. Peccato solo per i round di distance (2+1). Qualche punticino in più forse sarebbe servito per farli salire sul podio, ma comunque il 4° posto resta un ottimo risultato. Voto: 8.5

Ivan e Demon
In queste due prime gare di campionato Ivan ci ha sorpreso positivamente, in particolare con Demon. Avendo iniziato da qualche mese e con cani non facili da gestire, Ivan e riuscito a fare tantissimo. I 6 punti fatti nel primo round di distance sono di buon auspicio per le prossime gare. Discreti e senza troppi fronzoli i round di freestyle. Qui il lavoro da fare è acnora enorme, prima per riuscire a gestire i cani, poi sulla costruzione di una routine. Ma con la costanza e la pazienza riusciremo anche in questa sfida. Voto: 7.5

Ivan e Witch
Con la Witch il punteggio in freestyle è stato pressoché identico a quello ottenuto con Demon (21,8 punti). Una routine semplice, viziata dal basso punteggio ottenuto nel “successo”. Sottotono invece il distance (0 punti) dove entrambi devono prendere ancora i rispettivi tempi, ma sicuramente alla prossima gara sapranno fare di meglio. Voto: 7

Lucrezia e Baz
Alla loro prima gara del 2017, Lucrezia e Baz hanno dimostrato che il discdog si può fare con qualsiasi cane e che anche i Corgi possono dire la loro. Ovviamente il “loro” discdog come prima cosa tiene in considerazione le caratteristiche morfologiche del cane. Evitare i  salti, i vault o figure che possano mettere in pericolo la salute del cane, non vuol dire limitare il divertimento, anzi! Lucrezia e Baz sono entrati in campo con il giusto spirito, e ne sono usciti allo stesso modo, al di la del risultato finale. Voto: 6.5

Antonella e Nico
Al loro primo debutto ufficiale in gara, Antonella e Nico si classificano al 16° posto con due discreti round di distance (2+5). Speriamo che il buon risultato ottenuto nel distance possa spingerli a provare pure nel freestyle, dove hanno un grande potenziale. Che questa gara di Modena sia la prima di una lunga serie. Brava! Voto: 7

Daniela e Andy
Al suo debutto nella categoria Expert è subito riuscita ad entrare nella top 10 sia nel freestyle sia nel distance. La tensione per il passaggio di categoria ed il trovarsi a gareggiare contro i big del discdog ha causato qualche drop di troppo nel freestyle, influendo sul risultato finale, ma che tutto sommato definirei ottimo. Ora bisogna lavorare per perfezionare ogni singolo tiro. Buono anche il distance (9+10). Ora bisogna iniziare a lanciare con la consapevolezza di arrivare in ultima zona! Voto: 8.5

Tito e Lucky
Tito e Lucky non deludono mai e dall’anno scorso li trovi sempre nella parte alta della classifica. A Modena portano a casa un 6° posto in freestyle a dimostrazione che la routine è solida ed ora serve solo diminuire i drop. Ma è nel distance che hanno stupito tutti. Un 4° posto con due bellissimi round (11+14), dietro a degli experti nei tiri a distanza come Christofellis Evanghelos e Simone Villani. Voto: 8.5

Roby e Megan
Roby e Megan tornano finalmente a gareggiare nella (loro) categoria dei microdog, e lo fanno portando a casa un ottimo 5° posto. Domenica si è vista in campo una Megan carica a mille con una gran voglia di giocare. Una tiratina alle orecchio di Bob perché sente ancora la tensione della gara e questa viene passata in parte al cane. Ma mantenere la tranquillità anche in gara arriva solo con il tempo. Nonostante tutto sono stati veramente bravi anche nel distance, dove terminano all’ 8° posto (4 punti),  subito dietro a binomi fortissimi come Tiziana con Menta (5 punti) e Alessandro con Zero (7 punti). Voto: 8

Ghiro e Hilo
Al loro debutto in Expert come Daniela e Andy, anche Luca e Hilo sono riusciti a fare bene da subito. I due round di freestyle sono stati buoni. Il round della mattina era partito un po’ in sordina per poi terminare molto bene. In ordine inverso invece è stato il freestyle del pomeriggio, partito alla grande per poi chiudere un po’ (troppo) frettolosamente. Luca sta lavorando a 360° per riuscire a migliorarsi, dalla tecnica di lancio alla gestione del cane, dalla gestione dei dischi a quella del campo. Devo solo cercare di rilassarsi e godersi i 120″ che ha a disposizione per potersi divertire con Hilo. Ad ogni modo il punteggio del solo freestyle lo fa terminare nella parte centrale della classifica, risultato di tutto rispetto per essere in Expert. Bravo. Nel distance, beh, il distance lo commento alla prossima gara. E’ un po’ il suo punto debole in quanto Hilo fatica ancora a portare e a lasciare i dischi. Adesso iniziamo a lavorare anche su questo per riuscire a portare a casa, alla prossime gare, qualche punto anche in distance. Voto: 7

Corinne e Morgana
Domenica con Morgana gareggiavano nella divisione a loro più congeniale, ovvero il distance. Qui Corinne è molto forte nei lanci e potrebbe entrare nella top 10 ad ogni gara. Purtroppo Corinne sente ancora un po’ la tensione della gara, è questa agitazione la porta a sbagliare i tiri o i tempi col cane. Un vero peccato perché chi ha visto come tira in allenamento, riconosce la grandi potenzialità di questo binomio. Speriamo alla prossima gara possano riscattarsi. Voto: 7

Roby/Savy e Megan
Il pairs di domenica ha dimostrato come la Megan ami giocare contemporaneamente con Roby e con la Savy. Ha tenuto un buon livello di attenzione per tutti i 120″ di routine, non si è bloccata un attimo e per soffio non sono riusciti a salire sul podio, aggiudicandosi un 4° posto.  Forse una delle routine di freestyle più belle di sempre per la Megan. Voto: 9.5

Diego/Ivan e Witch
Il distance pairs con Diego, Ivan e la Witch è stato fatto per pure divertimento. La Witch era carica, Diego ha lanciato discretamente bene, Ivan invece era indeciso se andare a dormire sul camper della Giotti parcheggiato a bordo campo o se andare a chiedere maggiori informazioni sulle crocchette della ProLife 😉 Scherzi a parte, il distance in pairs con la Witch è servito per capire come poterla fare giarare dietro al conduttore, permettendo a Ivan più tempo (e concentrazione) sui lanci.

Daniela/Fabio e Andy
Daniela e Fabio terminano il distance pairs al 10° posto. Entrambi, se vogliono, sanno lanciare molto bene. Speriamo riescano a trovare quella consapevolezza necessaria per far bene alla prossima gara.

Tito/Corinne e Morgana
Il pairs in distance ed in freestyle servivano più che altro per riuscire a sbloccare Morgana su alcune sui difficoltà con i dischi. Non avendo quasi mai provato assieme, sono mancati i tempi sul distance e qualche precisione in più nel freestyle. Ora bisogna mettersi sotto per preparare Morgana a ripartire a palla.

Daniela/Diego e Andy
Bella la routine di freestyle pairs con Daniela. Si è provato ad apportare delle piccole modifiche dopo la gara di Busto, ma purtroppo farlo a tavolino senza provarlo, aumenta il rischio di dimenticarsi tali passaggi, cosa che è successa a Modena. Ma alla fine l’importante era divertirsi e con la Andy è facile uscire dal campo con un sorriso.

Diego e Spino
In questo caso sono troppo di parte. Quel piccolo mostro che fino a qualche tempo fa chiudeva gli occhi quando vedeva volare un disco, ora riesce a prenderne anche qualcuno in bocca (chiudendo ovviamente sempre gli occhi). La felicità fatta cane. Voto: 10 (al cane)

Diego e Merlino
Per finire non mi resta che dire due parole su Merlino. Rientrato in attività dopo più di un mese di pausa dovuto ad uno strappo muscolare, il Merlo si è comportato alla grande. Abbiamo ancora qualche problema a tracciare il disco in volo, ma ora si allontana da me senza problemi e senza rallentare, a prova che gli esercizi di agility fatti grazie all’aiuto di Giorgio e Katia stanno dando i loro frutti (resta a parte). Adesso dobbiamo riprendere in mano anche il freestyle. Da oggi come dice J-Ax, si ricomincia da meno di zero. Azzerato tutto si parte con una nuova routine pensata esclusivamente per non mettere in difficoltà il Merlo. Voto: 8

Condividi questo articolo su: